Le criptovalute sono le monete del futuro?

criptovalute

Criptovalute, un bene o un male?

Sempre più spesso sentiamo parlare di criptovalute, soprattutto di bitcoin, da alcuni come base del futuro della finanza mondiale, da altri come occasione speculativa e da altri ancora come oggetto misterioso da cui stare alla larga.

La verità, come spesso accade, si trova probabilmente nel mezzo, ma facciamo un passo indietro. Le criptovalute sono delle monete virtuali, che nascono cioè su internet e per crearle si utilizzano le blockchain.

Come funzionano le criptovalute

Cosa sono le blockchain?
Una blockchain è letteralmente una catena di blocchi che va a costituire un sistema decentralizzato, ovvero un sistema che non è governato da un singolo ente, persona o società ma dall’insieme delle unità che ne fanno parte.

La blockchain è una tecnologia la cui applicabilità va ben oltre il mondo delle criptovalute, ma limitandoci ad esse, cercando di dare un spiegazione che sia il più semplice possibile, funziona così:
prendiamo l’esempio del bitcoin, una rete di soggetti con i loro computer si mette a creare questi blocchi virtuali scrivendo dei codici che, una volta chiusi i blocchi, sono immodificabili persino dai loro stessi creatori; all’interno di questi blocchi vengono minati (si dice così) o estratti bitcoin e chi lo fa si definisce miner (minatore in italiano).

Per ogni blocco chiuso, a cui corrisponde una certa quantità di bitcoin estratti, il miner viene ricompensato dalla rete con una percentuale di quei bitcoin e questo chiaramente lo incentiva a continuare.

Nel caso specifico del bitcoin, che rappresenta la prima criptovaluta creata, il suo misterioso creatore che porta lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, ha stabilito che i bitcoin saranno un numero finito, cioè che una volta che ne saranno minati 21 milioni non sarà più possibile estrarne altri.

Questo comporta, considerando anche l’elevato costo necessario in termini di energia elettrica, sia per minarli sia per compiere transazioni, che il bitcoin non è poi così ideale come moneta da usare tutti i giorni, e che sia piuttosto meglio equiparabile ad un bene come l’oro, cioè che possa fungere come riserva di valore in cui investire per proteggersi dall’inflazione; perchè come sappiamo l’oro non è infinito come i soldi che vengono continuamente stampati perdendo piano piano di valore, l’oro è finito.

Ethereum, la regina delle cripto

Ma non tutte le criptovalute presentano un limite prestabilito e inoltre le tecnologie che le riguardano si stanno affinando sempre di più per fare in modo di abbassare i costi di estrazione e di transazione.

Se infatti il bitcoin si appoggia a una blockchain che potremmo definire di prima generazione, successivamente è stata creata Ethereum, di seconda generazione, utile per creare i cosiddetti smart contract, cioè dei contratti tra due utenti senza intermediari e inoltre su questa rete si estraggono oltre alla criptovaluta principale ether, anche un’infinità di altre, ognuna nata con il suo scopo e la sua specifica utilità.

Inoltre è nata anche Cardano con la sua moneta ada, che rappresenta uno stadio ancora più evoluto ed efficente di Ethereum e che potremmo definire blockchain di terza generazione.

L’evoluzione delle criptovalute

Dunque esistono tantissime criptovalute e stanno spuntando veramente come funghi, se da un lato alcune probabilmente valgono solo l’interesse speculativo di chi le compra, senza avere un reale valore intrinseco, pensiamo ad esempio al dogecoin, criptovaluta nata per scherzo sulla base di un meme di un cane celebre su internet; dall’altro lato ci sono criptovalute che nascono con lo scopo di risolvere dei reali problemi, delle inefficenze della società in cui viviamo.

Qui possiamo comprendere il ruolo chiave della blockchain ovvero il fatto che le transazioni avvengono in maniera non tracciabile e decentralizzata. Le criptovalute sono una soluzione ideale, per esempio, per gli onesti cittadini che abitano in paesi poco stabili economicamente e politicamente.

Perchè? per il semplice motivo per cui tutti noi quando mettiamo i soldi in banca, quando paghiamo i contributi in previsione di una futura pensione, quando investiamo nelle azioni di una società, ci stiamo automaticamente fidando di un’organizzazione, di un’ente, stiamo dando per scontato che quella banca non fallirà e conserverà i nostri soldi, che i governi che si succederanno alla guida del nostro stato saranno in grado di superare crisi economiche e di scongiurare default collassi finanziari.
Con le criptovalute, non dipendiamo dall’abilità di questa o quella terza parte, nè dalla sua buona fede.

Il futuro delle criptovalute

Per cui quando ci chiediamo se le criptovalute sono le monete del futuro, la risposta è probabilmente che in parte, per molte persone sono già le monete del presente.

Al loro esordio le utilizzavano soltanto i nerd che le conoscevano, dopodichè sempre più investitori ne hanno compreso il potenziale positivo e di conseguenza ora ci troviamo in una fase in cui anche gli investitori istituzionali le stanno comprando in massa attraverso gli exchange, delle vere e propre borse online, alcune di caratura internazionale e collegate alle borse reali.

Pensate ad esempio che una società come Tesla ha convertito il 7,5% del totale dei propri asset in bitcoin, annunciando contemporaneamente che inizierà ad accettare pagamenti in bitcoin per i suoi prodotti, una mossa simile l’ha fatta anche Square, innovativa società di prodotti finanziari fondata dal creatore di Twitter, mentre Microstrategy, altra società di software ha convertito addirittura l’intero asset, cioè non ha più un dollaro ma soltanto bitcoin.

L’ostacolo a questa corsa all’oro, perchè se guardate quanto sta crescendo rapidamente il valore di certe criptovalute capite che si tratta anche di questo, sono le regolamentazioni all’orizzonte. È inverosimile che i governi restino a guardare, sia in termini di tassazione sia in termini di tracciabilità.

Pertanto un ipotetico futuro potrebbe vedere le criptovalute come ampiamente diffuse, ma più stabili nel loro valore e comunque legittimate dai governi con tutto ciò che ne consegue.

È ormai improbabile che vengano bandite del tutto, perchè c’è troppo interesse intorno ad esse, inoltre pensate a uno stato la cui moneta è poco solida e continuamente inflazionata, la soluzione ideale potrebbe essere proprio convertire parte delle riserve di quello stato in una criptovaluta solida e ampiamente utilizzata.

criptovalute
Le ultime novità
creme contorno labbra

Le 5 migliori creme contorno labbra

Insieme al contorno occhi, le labbra e il loro contorno sono la zona più delicata del nostro viso. Perché sono importanti le creme contorno labbra? Il contorno labbra è una

Samsung Galaxy Tab S7

Recensione Samsung Galaxy Tab S7

Il nuovo sfidante della Apple supera la concorrenza e si candida come Top della gamma Quando si prova il nuovo Samsung Galaxy Tab S7 sembra di avere in mano un

Tendenze
criptovalute

Le criptovalute sono le monete del futuro?

Criptovalute, un bene o un male? Sempre più spesso sentiamo parlare di criptovalute, soprattutto di bitcoin, da alcuni come base del futuro della finanza mondiale, da altri come occasione speculativa

prodotti naturali

Prodotti naturali e cosmetici bio

Perché scegliere i prodotti naturali Oggigiorno ci sono un’ampia varietà di prodotti naturali per la cura della pelle, trovare oggi uno shampoo biologico per capelli non è più così difficile,

abbigliamento sportivo

Abbigliamento sportivo 2021, novità e tendenze

Tute sportive donna alla moda, perchè no? Negli ultimi anni le più grandi marche internazionali di abbigliamento sportivo come Nike, Adidas, Puma, Vans e Fila, tanto per citarne alcune, hanno

videoconferenze

I migliori 5 software per videoconferenze

Le riunioni online, un nuovo modo di comunicare. Il 2020 è stato l’anno in cui termini come videoconferenze e meeting hanno invaso la nostra vita quotidiana, e non solo sul

cucciolo di cane

Le 10 regole per educare un cucciolo di cane

Breve guida per insegnare al cucciolo le prime regole dell’educazione. L’arrivo di un cucciolo di cane in una casa è un evento importante, tuttavia l’integrazione di un animale nell’ambiente familiare

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articoli simili

accessori per la didattica a distanza

Accessori per la didattica a distanza

Risorse per l’apprendimento online, il COVID-19 ha cambiato il modo di fare istruzione L’epidemia di COVID-19 in Europa e le conseguenti misure nazionali adottate per

oneplus 8 pro

OnePlus 8 Pro, recensione e prezzi

Una presenza ingombrante nella top gamma. Abbiamo già parlato di un prodotto della OnePlus, ma questa volta l’azienda cinese proprietà della BBK Electronics si è

bonus pc 2020

Bonus PC 2020

Cosa è e cosa comprende il bonus pc 2020 Il bonus pc 2020 è buono sconto sotto forma di voucher dal valore fino a 500